03/30/11

mercoledì, marzo 30, 2011

I MANIFESTANTI PRO B: CHE PENA



Una riflessione sulla manifestazione dei pro b davanti al Tribunale di Milano
Se siamo convinti delle nostre ragioni, non dobbiamo arrenderci! 
di Franco Maletti

Tiranno è colui che assume su di sé ogni forma di potere civile e militare, per cui lo Stato dipende direttamente dalle sue decisioni personali. Democrazia è invece quando lo Stato esercita la sua sovranità attraverso un potere coattivo, che trae la sua origine e la sua legittimazione nei limiti stabiliti dalla Costituzione.
La Costituzione è il testo legislativo fondamentale dello Stato, che ne delinea gli organi più importanti, indicandone le competenze, e fissa i princìpi ai quali tutta l’attività dello Stato deve riferirsi.
Sperando di interpretare correttamente il pensiero espresso in una intervista da Nadia Urbinati a proposito della Costituzione, credo di avere capito che la Costituzione, in ogni Paese democratico, esiste a tutela delle parti più deboli della società. Le parti più forti, infatti, non hanno bisogno della Costituzione per imporre il loro potere agli altri. Anzi, è la Costituzione che, al contrario, stabilisce i limiti al potere dei “forti”. I quali, altrimenti, sarebbero liberi di esercitare il potere nelle forme e nei modi a loro più convenienti.