08/23/11

martedì, agosto 23, 2011

MANOVRA E MANOVRE


Il Senato comincia oggi l’esame della manovra, ma si susseguono incessanti le manovre. Finali, si spera.
Italia in bilico

MappaItalia Comincia oggi in Senato l’esame della manovra economica: facile prevedere che il Senato ne parlerà assai poco perché il dibattito si svilupperà – come è già stato in questi giorni – al di fuori dai palazzi della politica. Straborda già in televisione e lo farà ancora di più, soprattutto perché anche questa manovra è puro cinema, anzi fiction. Va perciò rappresentata nei luoghi adatti, quelli che garantiscono comunque un pubblico di massa.

Dei contenuti della manovra difficile dire bene: sono la somma dei livori dei singoli ministri (per esempio quelli di Sacconi verso la CGIL), delle convenienze personali (lui, sempre lui, B!), dei cascami di ideologie in cui non hanno mai veramente creduto e che adesso sono più striminzite di una piccola foglia di fico (tutti i cultori del libero mercato e dell’abbassamento delle tasse), della mitologia casereccia – da fim pornosoft anni ‘70 – di Bossi & friends, del cialtronismo scilipotico che ben caratterizza l’Italiano vero.