10/10/08

venerdì, ottobre 10, 2008

Virtualmente.


 
di Eva Milano 
 
 

Come tutti i giorni uno compra il giornale, vede i faccioni di Obama e McCain in prima pagina che in uno degli innumerevoli scontri pre-elettorali strumentalizzano qualsiasi notizia o informazione per screditare l'avversario e si domanda: da quanto tempo la campagna per l'elezione del Presidente degli Stati Uniti è la notizia? Cioè, da quando non ci sono fatti ma proiezioni sotto i riflettori? Perché è più importante Obama che accusa Bush e McCain per il crollo delle borse mondiali rispetto all'analisi delle politiche attuate? C'è un grande scollamento tra la pratica, l'intervento effettivo sulle situazioni concrete, e la dichiarazione di intenti, che va avanti a suon di elezioni a medio termine, primarie e poi finalmente la campagna vera e propria, lunga, infinitamente lunga. Non si fa, si gioca a fare. Lo scollamento che si percepisce nel modello statunitense si riflette, a mio parere, in modo generale su tutto l'Occidente e da' il cattivo esempio. Quanto di norma viene percepito come diseducativo, in giornate nere come questa appare sicuramente deleterio.

 

Grazie per lappello!.


 

 Anteprima

di  Mariano Turigliatto

 

 

 Cari amici,

Alcuni di voi hanno sottoscritto un appello per chiedermi di rappresentarli in provincia in occasione delle prossime elezioni. Ebbene, l'invito ha ottenuto il primo dei risultati che volevamo: smuovere le acque e porre qualche tema a noi caro.

Vi ringrazio della stima, dell'amicizia e della fiducia. Io ce la metto tutta per raggiungere insieme i risultati che desideriamo.

Per ora vi mando copia dell'articolo apparso su "La Repubblica" di oggi.

A presto e grazie ancora.

Mariano Turigliatto.

 

CLICCA QUI PER VEDERE L'ARTICOLO