09/26/11

lunedì, settembre 26, 2011

LE MIE PRIGIONI 3


Una prima rassegna dei soldi stanziati e dei costi sopportati dai miei concittadini per le querele del sindaco e della sua giunta quando si chiedono spiegazioni sul loro operato.
Paga Pantalone!

tribunale Dopo la prima e la seconda puntata delle prodezze del sindaco di Grugliasco e dei suoi fidi - in attesa della terza che è lunga e succulenta e certamente non mancherà di divertirvi –, una piccola ricognizione sui costi sopportati dal Comune fino al 18 aprile di quest’anno. Non so dire se ne ha sopportato altri successivamente, ma credo proprio di sì. Non ho ancora le pezze giustificative perché ho atteso qualche mese prima di riformulare la domanda, ma non vi è dubbio che lo farò.
Il debutto è la Deliberazione n. 318/2004 della Giunta (tutti presenti) che conferisce l’incarico all’avvocato GA, stanziando €. 1.000 (il resto lo pagherà l’assicurazione del Comune, scrivono i nostri prodi e coraggiosi individui). Il 31 dicembre (Capodanno!) il Dirigente liquida la spesa di € 970,00. Siccome però l’avvocato ha presentato una nota spese di € 1224,00, i soldi non bastano e allora il Dirigente aumenta gli € 1.000 euro originali fino a € 1.224 (Determinazione n. 46 dell’ 11/02/2005). La causa, la prima, langue e il Comune non stanzia altri soldi per le spese legali per tutto il 2006.
Questo fino al 27 febbraio 2007 quando sindaco e assessori si rimettono al lavoro incaricando lo stesso avvocato GA di presentare nuova querela nei miei confronti e di Marco Sodano, giornalista de La Stampa (Deliberazione n. 61/2007).