06/08/11

mercoledì, giugno 08, 2011

LA RETATA


Sorpresa: 'la ‘ndrangheta calabrese ha messo radici in Piemonte
Politica e malavita organizzata: è arrivato il tornado!

mani_sulla_cittaMentre in parecchi si interrogavano sul destino della Giunta Cota, messa a repentaglio dalla vicenda Giovine, dallo scandalo dei pannoloni e da altre vicende simili che fanno capolino all’orizzonte, un tornado si è abbattuto sulla politica e sulla società torinese: l’inchiesta “Minotauro”, con centinaia di arresti, sequestro di beni e pesanti collegamenti fra il mondo della politica e quello della criminalità organizzata.
Arrestato Nevio Coral, già sindaco-padrone di Leinì e suocero di Caterina Ferrero, assessore regionale alla Sanità in odore di dimissioni per il coinvolgimento nello scandalo dei pannoloni. L’atra donna di punta della giunta Cota, l’assessore al lavoro Claudia Porchietto fotografata nel bar del capo torinese dell’associazione criminale, così come il sindaco di Rivarolo Canavese, Bortot, che è anche consigliere provinciale e chissà quanti altri politici minori i cui nomi stanno uscendo in questi minuti.

E SE DESSIMO UN CALCIO AL CALCIO?


Discoteche, scommesse, droga e sesso
La domenica nel marcio

calcio1Che il calcio fosse sempre meno sport e sempre più spettacolo si sapeva da tempo. Che, anche per questo, gli scandali e le truffe fossero all’ordine del giorno, anche. Se qualcuno ancora pensava che non fosse vero, ci hanno poi pensato Moggi e la sua cricca a confermare che al peggio non c’è limite. Per fortuna ciclicamente la magistratura è stata costretta a interessarsi al magico mondo del calcio e ha almeno in parte impedito che il marciume dilagasse fino a soffocare il piacere della partita domenicale.