11/27/08

giovedì, novembre 27, 2008

Ammortizzatori sociali a convegno.



Mercoledì 3 dicembre, alle ore 21 presso la sala "Pasquale Cavaliere" di Palazzo di Città 14 a Torino, verrà presentata "Un'idea sulla riforma degli ammortizzatori sociali". Si tratta di una serata ispirata dal libro scritto da Tito Boeri e Pietro Garibaldi e intitolato "Un nuovo contratto per tutti".
A discuterne mercoledì 3 saranno: Pietro Garibaldi, economista e autore del libro; Luigi Viacelli, vicepresidente dell'associazione Professionisti di outplacement e il consigliere regionale Mariano Turigliatto. A moderare l'incontro sarà Marco Sodano, giornalista de La "Stampa".
Il tema è di grande attualità anche in considerazione degli effetti che la crisi economica si avvia a produrre sul mondo del lavoro. La serata è organizzata da CIVICA.
 

La Nota sul Consiglio Regionale.


Anteprima

 

di Patrizio Brusasco

 

Sabato 29 Novembre: Giornata nazionale della colletta alimentare.

Ci saranno anche gli assessori ed i consiglieri regionali tra i 10.000 volontari della Fondazione Banco Alimentare che sabato 29 novembre animeranno in mille supermercati piemontesi la 12a. edizione della Giornata nazionale della colletta alimentare, che si avvale del sostegno della Regione e a cui collabora anche la Protezione Civile regionale.

"La giornata è una iniziativa importante e meritevole - annota l'assessore al welfare, Teresa Angela Migliasso - che la Regione sostiene rinnovando da anni una convenzione. La ricaduta positiva dell'attività del Banco è duplice: da un lato è in grado di offrire generi di prima necessità in caso di emergenze umanitarie, dall'altro funge da stimolo educativo per tanti giovani che hanno voglia di impegnarsi nel volontariato".

Ovviamente al centro del dibattito consiliare la tragedia del Liceo Darwin di Rivoli (TO), a cui ha fatto seguito la conferenza stampa, convocata dal presidente del Consiglio regionale Davide Gariglio, sulla suddetta Giornata nazionale della Colletta alimentare, e quella convocata dall'opposizione in Sala dei Presidenti relativa alle misure anticrisi.

La minoranza chiede, a fronte di un verosimile e forte rischio economico per la nostra Regione, una revisione del bilancio di previsione, di cui si chiede la riscrittura radicale dell'articolato, la drastica riduzione dell'indebitamento, il taglio degli sprechi e l'introduzione di nuove priorità di spesa; inoltre, un programma dei lavori pubblici che tenga conto di quelli immediatamente cantierizzabili, la triplicazione delle risorse per le attività produttive.