01/29/11

sabato, gennaio 29, 2011

SILVIO CULOFLOSCIO E I SUOI PRETORIANI


Ma la sua famiglia non può farlo interdire?

Non sono poche le famiglie italiane travagliate da infinite discussioni - a volte finiscono in tribunale -  che hanno come oggetto le passioni senili del nonnino, invaghitosi della badante procace e disponibile a sperperare con lei il patrimonio che gli eredi sperano di vedersi lasciare alla sua morte.
Vedi il vecchietto, tornato improvvisamente arzillo, correre dietro a tutti i simboli della nostra società: jeans a vita bassa con elastico della mutanda firmata bene in vista, foulard al collo come i gigolò di altri tempi, provvista di viagra, auto sportiva e tanta voglia di vivere alla grande gli ultimi anni di vita. Soprattutto in compagnia di una donna decisamente più giovane, servizievole e disponibile: chissene frega se finge, se punta all'eredità, se ha degli altri fidanzati che vede di nascosto.
Il bello è godersela un po', vedere quelle facce stranite degli amici vecchietti e dei parenti incazzati, gli stessi che dovranno provvedere a lui una volta che la badante sarà fuggita coi soldi, il conto prosciugato e la salute definitamente perduta.