Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

LE CACCHE DEI CANI E L’AUTORITA’

Trascrivo una e-mail che ho ricevuto – ovviamente emendata da tutti gli elementi che potrebbero portare al riconoscimento di chi me l’ha mandata, visto il clima di “democrazia mafiosa” che si respira nella mia città - e la risposta che ho dato alla mittente. Segno dei tempi: tolleranza zero verso i possessori dei cani,  verso i furbetti la tolleranza si alza. Come? Riducendo gli organici degli addetti al controllo dei finti poveri e le dichiarazioni false. Capito?
L’astuzia del sindaco, il cittadino ingannato e l’educazione civica
Gentile Turigliatto,
Le scrivo per rappresentare la voce di alcune persone anziane che non hanno modo di contattarla  perché non dispongono né di un pc né sanno utilizzarlo. Io mi chiamo NB e abito a Torino ma sono solita a "frequentare" Grugliasco in quanto ci abita la mia nonnina di ormai 80 anni.
Le scrivo in quanto voglio esprimere a nome di tante persone il rammarico per quanto sta succedendo a Grugliasco in questi giorni.
Pare che il sindaco Montà abbia deciso di utilizzare la tolleranza zero con i possessori di cani. Tutti i giorni, mi riferiscono, i vigili di Grugliasco stanno facendo multe ai possessori di cani che trovano senza guinzaglio e poco importa se la bestiolina è alta poco più di 10 cm o se il cane anche se grosso è anziano, e ancora più triste, poco importa se la persona è in cassa integrazione prende 700, 00 euro al mese e non ce la fa.
Glielo dico perché un vicino di casa di mia nonna, anche lui anziano e solo, vive solo della sua pensione insieme al suo cagnetto Ben, è stato multato con un verbale da 100,00 euro perché si trovava al parco Paradiso in compagnia del suo cagnetto ma senza guinzaglio. Ora, sappiamo benissimo che è da mettere, ma alle 7,30 del mattino, quando al parco non c'è nessuno..e quando la bestiolina è talmente piccola che non crea fastidio, era il caso? Non si usa più il buon senso?

E poi, mi chiedo, era così necessaria la costituzione di una squadra anticani quando a Grugliasco ci sono ben altri problemi? Chi va a controllare i vandali nei parchi o i tossici nei giardini alla sera visto che i vigili chiudono alle 20,00? Io i carabinieri girare non li ho mai visti. Eppure una sera si e l'altra no sono a Grugliasco.
E ancora...mi chiedo perché fare sul sito un trafiletto su questo servizio e scrivendo tutt'altro di quello che realmente accade?

Io ho fiducia in lei perché […], pertanto chiediamo delle delucidazioni sui punti citati sopra.
E come ultima cosa, da quello che ho saputo, le persone multate d'ora in avanti non raccoglieranno più i bisogni del proprio cane,nonostante prima lo facessero,  forse questo Montà non l'aveva previsto e soprattutto voglio vedere se alle 20,00 qualcuno controllerà.
Cordialmente

Ecco cosa le ho risposto:

Cara signora,
ho sentito anche altre persone lamentarsi dello stesso problema. Provo a risponderLe in modo un poco più dettagliato.

1) le cacche dei cani sono effettivamente un problema che sovente i cittadini segnalano; questo a a causa di pochi maleducati che non le raccolgono, mettendo in cattiva luce tutti i proprietari di cani che fanno quello che è giusto e che i regolamenti prescrivono. Dunque La prego di chiedere ai signori che, per protesta, non vogliono più fare il loro dovere di continuare invece a farlo: abbiamo bisogno di esempi giusti e equi, di lazzaroni furbacchioni ne abbiamo già troppi in giro;

2) perseguitare i padroni dei cani è meno impopolare che mandare i vigili a controllare le dichiarazioni ISEE o i requisiti per l'assegnazione della case popolari o, ancora, il possesso di requisiti dichiarati per ottenere qualche beneficio comunale pagato da noi contribuenti. Credo che sia questo che ha scatenato il sindaco Montà. Quello che forse Lei non sa è che, per questo, ha riorganizzato il Corpo dei Vigili, diminuendo (guarda caso!) proprio il numero di quelli che dovevano occuparsi dei controlli (edilizia, opere pubbliche, ambiente, notifiche e autocertificazioni): quando l'ho saputo mi è subito venuto in mente Berlusconi che, con grande maestria, gettava in pasto alla plebe un po' di carne in mezzo a tanto fumo. Tutti si accanivano sul pezzo di carne (come cani rabbiosi) e lui nel fumo faceva tutto quello che voleva. Fatte le dovute proporzioni, mi sembra la stessa tecnica;

3) purtroppo non posso fare granché, se non opposizione e controllo dell'operato dell'amministrazione, perché i cittadini di Grugliasco cinque mesi fa hanno votato  massicciamente Montà e i partiti che lo sostengono. Probabilmente di suoi elettori ce ne sono anche fra coloro che sono perseguitati dai vigili in questi giorni. Io ce la metterò tutta per reclamare il ritorno del buon senso, a lei chiedo di dire ai padroncini che hanno votato questo sindaco che un po' di responsabilità ce l'hanno anche loro. Sono finiti i tempi in cui bastava puntare il dito contro qualcuno perché gli altri non si accorgessero di quello che facevamo noi. E' il tempo della responsabilità e anche in queste piccole cose bisogna prendersela.

La ringrazio dell'attenzione e resto a Sua disposizione. Un abbraccio alla nonna da parte mia.
Mariano Turigliatto



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit