REGIONE. 8 ANNI DOPO, RIPARTE L'INCHIESTA

8 giu 2018

REGIONE. 8 ANNI DOPO, RIPARTE L'INCHIESTA


Dopo i controlli della Corte dei Conti, le controversie e i processi ad alcuni consiglieri regionali della legislatura Cota, la Procura scava più indietro nel tempo, quindi...
... faccio parte anche io della schiera di 51 ex consiglieri regionali (legislatura 2005/10) a cui è arrivato dalla Procura di Torino l'invito a presentarsi all'interrogatorio in qualità di persona sottoposta a indagini (leggi) Ho ricevuto stamattina prima la notizia da alcuni giornalisti che mi hanno chiamato, poi l'invito recapitatomi a casa contenente la sommaria descrizione delle contestazioni insieme all'invito a  presentarmi, fra poco di più di un mese, a un formale interrogatorio presso la sede della Guardia di Finanza.
Non è mai piacevole doversi difendere, tanto meno sopportare indagini e interrogatori, tuttavia sono convinto che sempre si debba rispondere della propria condotta pubblica e del modo con cui si è utilizzato, gestito e speso denaro pubblico. Dunque, meglio indagini approfondite che dubbi non risolti, a maggior ragione perché non ho davvero nulla da nascondere.
Se ho qualcosa da recriminare è sulla tempistica: stiamo parlando del biennio 2008/2010, forse una maggiore tempestività avrebbe aiutato a chiarire i dubbi e a migliorare la comprensione.
Non importa, anche sull'orlo della prescrizione (come oramai siamo) i doveri si onorano.
Per quanto riguarda il merito dei rilievi mossi, niente da aggiungere a quello che scrissi allora e che ripropongo qui.