NOVITA'
latest

468x60

header-ad

venerdì, aprile 15, 2011

E’ MORTO UN GIUSTO: CIAO VITTORIO

Ucciso nella Striscia di Gaza un uomo raro

vittorio-arrigoniNon c’è da aggiungere altro.
Vittorio è morto, trucidato da fanatici (pare) che vedevano in lui un modello di occidentale che non comprendevano: diverso dagli yankees, dagli europei saccenti, dagli stereotipi della propaganda politico-religiosa.
La sua morte sorprende solo quelli che ancora cercano una logica in questa follia incombente e addolora perché, oltre la persona, colpisce il simbolo e la speranza che ci possa essere un futuro di pace per la Striscia di Gaza e per la Palestina.
Proviamo a non dimenticare la sua lezione di umanità, a tenere ben stretto il coraggio e lo spirito indomito di chi sta dalla parte di più deboli. E speriamo che Israele con c’entri per nulla.
Mariano
« PREV
NEXT »

1 commento

  1. Diceva "Restiamo umani" perchè in fondo,ma neanche tanto per i più arguti e lucidi di mente e di cuore, la sua è una lezione di Umanità, sopratutto! che va al di là degli stereotipi della propaganda politico-religiosa; E..."non c'è da aggiungere altro".

    RispondiElimina