Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

IL CANDIDATO

Le “primarie per finta” di Grugliasco segnano ogni giorno le chiacchiere del ceto politico e delle promesse al clientes. La città sembra indifferente, ma qualcuno chiede:
Che fine ha fatto Turigliatto?

Da quando troneggiano i faccioni dei candidati alle “primarie per finta” sui tabelloni cittadini, incontro persone che – non vedendo traccia del mio, di faccione – mi chiedono che intenzioni ho. Parecchi mi sollecitano a tornare e manifestano delusione perché non mi leggono fra i candidati a queste elezioni per finta, qualche volta hanno chiesto conto agli altri candidati di questa mia assenza e ne hanno ricevuto risposte evasive e fuorvianti.
Ebbene, chiedo aiuto a tutti Voi che leggete affinché quanta più gente possibile sappia che Turigliatto non partecipa alle primarie perché gli altri quattro candidati l’hanno estromesso per paura di perdere. La scusa è che Turigliatto ha osato criticare il meraviglioso operato della Giunta grugliaschese di questi anni. Alla faccia della democrazia e del rispetto delle regole! Turigliatto questo film, l’ha già visto qualche anno fa, ai tempi dei ladrones locali, quelli di cui poi si sono occupate magistratura e cronache giudiziarie.

C’è chi ha protestato per questa esclusione, chi ha fatto finta, chi ha manifestato la sua soddisfazione. Nessuno dei candidati si è ritirato per via del trucco del PD, dunque in sostanza la mia esclusione è stata bene a tutti e farebbero bene tutti loro – quando vengono interrogati – a dirlo con chiarezza ai cittadini… a meno che non vogliano continuare a trattarli come bambolotti creduloni.

Turigliatto non ha rinunciato a lavorare per Grugliasco e, se nulla cambia, intende candidarsi a sindaco alle elezioni della prossima primavera. Lo farà con chi glielo chiede e con quelle persone, gruppi, partiti e associazioni che hanno a cuore la fine delle clientele e il ritorno della legalità e del rispetto in questa città martoriata. 

Noi non siamo come loro, siamo un’altra cosa. Se qualcuno ancora avesse avuto dei dubbi, adesso la cricca locale l’ha certificato con questa esclusione. Fino alle primarie burla li lascio giocare alla politichetta, poi dovremo cominciare sul serio ad occuparci di Grugliasco e dei problemi che affliggono i cittadini. Lo faremo con la consueta voglia di novità, con creatività, con rispetto  e con tanta, ma tanta umiltà.

I candidati delle primarie burla non sono tutti uguali…, ma credo che non sia un bene partecipare a gare truccate. Ecco perché io non andrò a votare, se non alle elezioni vere. Hanno dimostrato cosa fanno con le regole, temo che potrebbero essere tentati dal continuare…
Ci vediamo il 23 gennaio.

Mariano



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit