Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

CIVICA: che disastro!.

di Mariano Turigliatto

Circa 5000 voti in Provincia a Torino e oltre mille in Provincia di Alessandria, questo il magro bottino delle due liste di CIVICA, la prima da sola la seconda nella coalizione del centrosinistra. La delusione ieri si tagliava col coltello fra i candidati e i sostenitori, convinti che il risultato sarebbe stato migliore, a coronamento di un impegno e di uno sforzo intensi e continuati. C’è anche la voglia di andare avanti con un progetto davvero entusiasmante e ancora poco conosciuto, ma l’insuccesso non aiuta di certo a ripartire con il coraggio e la generosità che ci vuole.
Nella disfatta generale qualche buona notizia: a Collegno, il candidato a sindaco di Civica Giovanni Lava si è piazzato al terzo posto dopo quella del centrosinistra e quello del centrodestra. E’ stato eletto consigliere comunale, con il 4% dei voti circa. A Felizzano vince la nostra amica Stefania Piantato e diventa sindaco. La lista Fossano Solidale ottiene il 3,12% e parteciperà al ballottaggio insieme con le altre liste della coalizione del centrosinistra, la lista Rocca Popolare a Roccasparvera ottiene 3 consiglieri comunali, la lista “Insieme per Gaiola” ne ottiene 4. La lista Savigliano Democratica partecipa alla vittoria del candidato del centrosinistra Sergio Soave ed elegge un consigliere comunale.
Non ce la fanno invece Anna Torchio a S. Raffaele Cimena e neppure Silvana Dutto a Boves: ricevono consensi, ma non in misura sufficiente a entrare in consiglio comunale.

Adesso occorre far sbollire la delusione e comprendere le ragioni del disastro. Nessuna risposta consolatoria (“i giornali non ci hanno calcolato”, “abbiamo un messaggio meraviglioso, ma è troppo sofisticato per il popolino”, “siamo talmente bravi che in pochi ci capiscono”, “tutta colpa della sfiga”, ecc… ), ma una spietata analisi e soprattutto l’individuazione dei percorsi e delle nuove rotte per affermare quell’idea di politica che desideriamo per il nostro paese.
Col senno di poi un errore balza agli occhi: aver pensato che le elezioni provinciali – schiacciate dalle europee e la voglia di abolire queste benedette province -  suscitassero l’attenzione degli elettori.
Mi sembra che il coordinamento di Civica stia organizzando un’assemblea per discutere di questo e di altro. Aspettiamo fiduciosi e certi che dopo il buio viene il sole.

 

 

 

 



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit