Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

Boeri e il Paese immobile.

 
 
Si chiama "Viaggio nel Paese immobile" ed è l'inchiesta che il quotidiano "La Repubblica" sta conducendo in questi giorni sulle proprie pagine. Una serie di contributi di prestigio che analizzano l'attuale fase di stallo dell'Italia e propongono alcune possibili soluzioni per uscirne. Ilvo Diamanti, Alberto Statera e Nadia Urbinati sono alcuni degli analisti in viaggio nel Paese immobile, ma a inaugurare la serie è stato un lungo e profondo intervento di Tito Boeri che, martedì 11 novembre, per sbloccare l'Italia ha sostenuto la necessità di "cambiare le regole di selezione della classe politica". Quattro i punti contenuti nell'analisi compiuta dall'economista: 1) stop ai finanziamenti pubblici; 2) no alle liste bloccate dalle segreterie; 3) meno parlamentari e scelti dalla base; 4) primarie vere.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO DI TITO BOERI SU "REPUBBLICA"
 



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit