Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

Gambe allaria.

di Eva Milano

Il comitato dei pendolari della linea ferroviaria Torino Milano è ormai da anni stufo di un servizio di trasporto gambe all'aria. I pendolari sono eroi. La disinvoltura con cui alle sei del mattino prendono posto rigorosamente in piedi in un angoletto e cominciano a sfogliare il giornale incuranti delle due ore che passeranno, appunto, in piedi, belli schiacciati, con la valigetta tra i piedi, è quantomeno ammirevole. Con la stessa tenacia e aplomb avanzano le loro richieste. L'ultima ci è giunta direttamente ed è rivolta alla Giunta e al Consiglio della Regione Piemonte. Qui di seguito vi trasmettiamo un estratto del comunicato stampa dove compaiono le richieste in oggetto e in allegato il testo completo.

 

"All’Assessorato ai Trasporti chiediamo:

·         Di controllare se la Trenitalia ha la presenza sul territorio piemontese, di centri di assistenza tecnica per la manutenzione del materiale rotabile.

·         Se sono in attività e se con personale sufficiente.

·         Di verificare di quanti treni dispone la Trenitalia Direzione Regionale Piemonte.

·         Di informare gli utenti sugli anni di servizio del materiale rotabile e tipologia di treni.

·         Quanti nuovi treni sono stati ordinati con il contributo della Regione e quando entreranno in servizio.

Ai gruppi del Consiglio Regionale chiediamo sia votata la richiesta di riconoscere a tutti i pendolari un bonus gratuito per il mese di febbraio 2008 senza discriminazione per tipo di abbonamento, e di estendere l’iniziativa eccezionalmente su tutto il territorio regionale, perché riteniamo che questi gravi disagi colpiscano anche i pendolari delle altre linee ferroviarie regionali e le segnalazioni che si leggono sulla “bacheca del pendolare” del sito della Regione Piemonte, lo possono dimostrare. Si invia il seguente comunicato agli organi di stampa e ai rappresentanti dei comitati pendolari delle varie linee regionali."

LEGGI E SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

 



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit