Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

25 APRILE: IL SENSO DELLA DEMOCRAZIA

Un cittadino riprende la seduta del Consiglio comunale, un consigliere comunale, segretario del PD, si alza dal suo posto e lo aggredisce… Il sindaco sghignazza felice
L’antifascismo per finta
Soncin copia
23 aprile, seduta del Consiglio comunale di Grugliasco. Parecchi cittadini fra il pubblico, preoccupati dalla recente accensione dell’inceneritore poco lontano. Tutti disciplinati, nonostante le reiterate provocazioni della presidente del consiglio che fa di tutto per dimenticarsi che lo stipendio glielo pagano anche loro.
Uno dei cittadini presenti riprende la discussione (pubblica!) con una piccola telecamera, la presidente del consiglio chiede ai vigili di intervenire per farlo smettere, noi consiglieri di Grugliasco Democratica e degli Ecologisti protestiamo: non è scritto da nessuna parte che le sedute (che sono pubbliche per legge) non possano essere riprese.
I vigili, consapevoli, non sanno che fare, il sindaco a occhiate (come un codardo) li incita a intervenire, i cittadini si ribellano e si alzano in piedi per proteggere il diritto del videoamatore. Il tutto senza troppa veemenza, ma con decisione
Il consigliere Soncin, segretario del PD, si alza dal suo scranno e si porta nella parte riservata al pubblico per cercare di intimidire i presenti. Poi, non contento, aggredisce il videoamatore con perfetta tecnica squadristica. L' immagine ben documenta l’aggressione (il dirigente politico del PD è quello con la maglia blu e il ditino puntato).
Non appena gli animi si sono rasserenati, il sindaco pinocchio rinfocola la seduta definisce “claque” i cittadini che stanno assistendo alla seduta del consiglio comunale della loro città, forse scambiandoli per i 14 consiglieri di maggioranza (PD, IdV , Moderati e UDC)  che si fanno manovrare da lui come burattini.

Le violenze del consigliere Soncin, segretario cittadino del PD, ci testimonia che c’è urgente bisogno di una nuova liberazione, perché il fascismo ha fatto così tanta scuola che di persone che non accettano le regole della democrazia ce ne sono proprio tante, perfino con responsabilità nei partiti della sinistra o sedicente tale. Le violenze sonciniane ci dicono anche che lo squadrismo come metodo di confronto è rimasto l’unico strumento di questa gente per tenere a bada il rigetto che comincia  a maturare nella società verso questi figuri e le loro conventicole.
Ma che dire del sindaco Montà - vice-presidente nazionale di Avviso Pubblico, stipendiato due volte dai cittadini, una come sindaco e l'altra come portaborse in Regione - che scambia per tifosi normali cittadini che partecipano alla vita pubblica, inciuccando quelli che ancora credono alle sue panzane con fiumi di parole buone per incantare, ma inquietanti per i fatti con cui vengono accompagnate...

Grugliasco sempre più in basso, specchio di un’Italia degradata e offesa. Un’Italia sempre più fascista, da liberare. Buon 25 aprile!

Mariano

PS La foto è gentilmente offerta da A. Ferrero



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit