Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

D'INVERNO NEVICA, MAREMMA MAIALA!

Renzi: ecco la dimostrazione che berlusconi porta sfiga

Da quando è andato a cena ad Arcore il bel rottamatore non ne imbrocca più una! Lo conoscevamo come un giovane baldanzoso, molta teoria veemente e poca pratica nei fatti, certamente di belle speranze e di roseo futuro. I fini conoscitori lo definivano - al pari di altri illustri rottamatori, non tutti! - un bravo esecutore e un pollo di batteria dei partiti post-ideologici, ma in tutti noi illusi aveva acceso  la speranza che il PD si cambiasse dall'interno attraverso una resa dei conti traumatica che avrebbe portato a un ricambio generazione e culturale.

A circa tre mesi di distanza, Bersani mi è diventato simpatico e giudizioso (altro è un leader che porti il centrosinistra alla vittoria e che magari faccia anche  una legge sul conflitto di interesse, una sull'emittenza televisiva e una che dia respiro ai giovani volenterosi e ai cinquantenni espulsi dalla virtuosa industria italiana). Non riesco ancora a provare simpatia per D'Alema e Veltroni, ma se Renzi e i suoi ci si mettono ancora un po', credo che arriverò anche a questo.
Chissà se in questi giorni, invece di chiacchierare a vanvera, prenderà una pala e andrà a ripulire le strade della città di cui è sindaco e di cui dovrebbe occuparsi prima che di ogni altra cosa. Mentre lui andava a perorare una legge speciale per Firenze nella sua città non si programmava nemmeno il funzionamento dei servizi più elementari.
Perché d'inverno nevica, perfino nelle città con sindaci innovatori progressisti e coraggiosi come Renzi!
La neve, poi,  bisogna toglierla dalle strade, sennò si perde di credibilità affondando anche il progetto politico di cui si è portatori e illustri testimonial.
Tutto questo potrebbe essergli perdonato (è giovane, ambizioso, un po' boriosetto e superbo...), ma non la sottovalutazione della sfiga di berlusconi. Qualcuno dica a Renzi che nessuno può resistere a questa maledizione: lo sanno bene i suoi che cercano di sottrarsi perfino ai bunga bunga per la paura che un contatto troppo ravvicinato finisca per trascinarli verso il fondo, di successo in in insuccesso, di guaio in guaio, fino all'oblio, vera sciagura per un pavone in erba.
"Sono disposto a pagare" dice adesso il bel rottamatore. Quanto?

Mariano



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit