Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

...E LE VITTIME AFGANE?



Giustamente si esprime cordoglio, partecipazione e solidarietà per le vittime militari dell’attentato di Kabul ed anche noi partecipiamo a questo momento di lutto e di sofferenza.
Tuttavia, vorremmo ricordare che ci sono state anche venti vittime afgane la cui unica colpa è stata quella di trovarsi nella loro città, nel loro paese nel posto sbagliato al momento sbagliato.

Questi sono gli effetti di questa guerra, sciagurata come tutte le guerre, anche se si seguita a parlare di missione di pace; la pace si costruisce ricostruendo un paese distrutto, combattendo la corruzione,la coltivazione di papaveri, il traffico di armi e droga, sostenendo programmi educativi, alimentari, di politica amministrativa in modo da aiutare concretamente la popolazione.

Ricordiamo quindi i nostri soldati ma ricordiamo anche tutto il popolo afgano vittima da anni, in cui nessuno è intervenuto, di guerre, dittature, distruzioni e morte.

Dida Neirotti



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit