Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

Cip6, incontro in Cascina.

Richiesta di rimborso a Enel, Iride, Aem e al Gestore dell'energia (Gse) dei fondi Cip 6, destinati dall'Europa allo sviluppo delle energie rinnovabili, "illecitamente attribuiti dal 1992 a oggi a inceneritori e altri impianti che usano fonti non rinnovabili".
E' questo lo scopo della serata "Cip6 o ci fai?", in programma venerdì 27 febbraio alle ore 21 presso la Cascina Roccafranca di via Rubino 45 a Torino. Organizzato da Rete nazionale rifiuti zero, No Inc Torino e Coordinamento ambientalista rifiuti Piemonte, l'appuntamento dà voce alla richiesta di rimborso della quota A3 (il 7 per cento del totale della bolletta elettrica) che, dal 1992 a oggi, sarebbe dovuto servire a finanziare per legge lo sviluppo di energia da fonti rinnovabili (solare, eolica, eccetera). In realtà, almeno l'80 per cento di queste somme - pari a quasi 45 miliardi di euro è stato dirottato altrove.
Ecco pertanto la battaglia per ottenere il rimborso: "Se vinceremo la causa - assicurano gli attori dell'iniziativa - vi verranno restituiti i soldi e con gli interessi. Soprattutto, per una volta, avremo detto no alle truffe che ci propinano continuamente". Altre informazioni su www.dirittoalfuturo.it
 
 



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit