La Birmania è "no blog".

4 mag 2009

La Birmania è "no blog".



 
Il Paese peggiore per fare il blogger oggi è la Birmania, dove l’anno scorso il comico, regista e attivista Maung Thura, alias Zarganar ("pinzetta"), è stato condannato a 59 anni di carcere per aver messo in cattiva luce la giunta militare diffondendo su Internet immagini video della distruzione causata dal ciclone Nargis, e dove l’accesso alla Rete fu bloccato nel 2007, quando fu usato per diffondere informazioni sulla rivolta contro il regime.
Lo scrive oggi "Il Corriere della Sera" in un articolo a firma di Viviana Mazza che  riprende quanto prodotto dal Committee to Protect Journalists degli Stati Uniti e stila la classifica dei peggiori paesi al mondo in materia di blog.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL SITO DEL CORRIERE DELLA SERA


VAI AL SITO DEL COMMITTEE TO PROTECT JOURNALISTS