I costi della politica.

13 set 2007

I costi della politica.


di Eva Milano

Il senatore Graziano Mazzarello ha proposto ai colleghi di cominciare immediatamente a rinunciare ad alcuni vantaggi economici riservati ai parlamentari. Così, subito dopo le ferie estive. Perché aspettare il 2011, come previsto dal presidente dell'assemblea Franco Marini? Il ragionamento è impeccabile: se dobbiamo dare un segnale di serietà dobbiamo prendere in mano la situazione e agire subito.

La brutta notizia è che gli altri senatori non sono d'accordo. La notizia era sull'Espresso della settimana scorsa, dove si racconta anche che per questo colpo di testa il senatore Mazzarello è diventato, agli occhi dei colleghi... Pazzarello. Ce ne fossero di matti così!