Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

L'ORDINE PUBBLICO SECONDO B

L'escort minorenne, Lele Mora ed Emilio Fede.
Davvero edificante la storia che sta venendo a galla in queste ore, protagonista ancora una volta il premier commesso viaggiatore e la sua corte oramai sterminata.
Una aspirante zoccola ancora minorenne - poco importa la sua nazionalità - della scuderia di Lele Mora (ma nella scuderia non ci stanno i cavalli? vuole forse dire che sono equiparati ai nullafacenti che si occupa di piazzare qua e là con la sua agenzia di ricattatori?) viene beccata mentre ruba e arrestata.

Qualcuno dei suoi protettori interviene chiamando il premier a salvarla dalle sgrinfie della legge, questi telefona al commissariato e ne chiede il rilascio immediato. Che avviene.
Una storia incredibile, speriamo che non sia vera e che sia solo il frutto delle solite campagne diffamatorie nei confronti dei premier e dei suoi amici. Ma, se fosse vera, ben rappresenterebbe il baratro nel quale il nostro paese è già finito.
Questi qua chiedono politiche rigorose verso gli stranieri, tranne che con quelle che possono compiacere, tolleranza zero, meno che con le protette del premier e dei suoi sodali, rigore e serietà, meno che nei loro comportamenti e nelle loro manie. E i rappresentanti della legge non hanno niente da dire? Davvero basta una telefonata di b per farli recedere dal compiere il loro dovere?
Credo che sia giunto il momento di manifestare lo schifo che si prova e l'indignazione per l'esempio che si da alla nazione, in particolare alle giovani generazioni.
Una bella lettera a b con scritto CHE SCHIFO! questa volta gliela voglio proprio mandare.

Mariano



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit