Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

I REGALI DEL PD E LA COMPRAVENDITA DI B

Centrodestra alla frutta, PD diviso, Italia in picchiata
Sono oramai 75 i parlamentari del PD che hanno firmato il documento proposto da Veltroni e che attacca duramente la conduzione del partito ad opera del suo segretario, Bersani. Penso poco bene di entrambi, ma non è questo il problema, a tutti e due va riconsciuto lo sforzo di far uscire il partito dalle secche in cui si trova. A Bersani poi va riconosciuta anche la capacità di navigazione in una forza poltiica con poca anima e mille personalismi associati a centomila correnti.

In quello che sta accadendo non si possono ignorare alcune anomalie preoccupanti

Prima anomalia: i parlamentari sono rappresentanti del popolo, non toccherebbe ai militanti - e fra questi, anche a loro - oppure ai dirigenti politici del partito mettere in discussione il segretario, criticarlo e chiederne eventualmente la testa? Che cosa c'entrano i parlamentari che, semmai, dovrebbero criticare il loro modo poco efficace di fare opposizione?

Seconda anomalia: perché Veltroni? Non sarebbe meglio che si facesse da parte cercando un ruolo più consono alla sua storia e alle sue caratteristiche? La guerra fra lui e l'altro fenomeno, Massimo D'Alema, di danni ne ha già prodotto una quantità: dalla Bicamerale, ai favori a B, alla caduta di Prodi 1, eccetera.

Terza anomalia: ma dove si è mai visto che, a fronte delle conclamate difficoltà dell'avversario, si scelga proprio questo momento per mettere in risallto le divisioni nel partito e sconcertare così i pochi elettori che ancora potrebbero sceglierlo?

Non capisco più... e credo di essere in buona compagnia, così come non capisco come farebbe Vendola - se sarà incoronato candidato del centrosinistra - ad andare dai Pugliesi, che lo hanno fortemente voluto un anno fa alla presidenza della regione, a dire loro che aveva scherzato e che rivoteranno un'altra volta.
Forse saranno problemi irrilevanti, ma mi sembra che l'impazzimento generale trascini ancora più giù questo nostro paese che avrebbe tanto bisogno di saggezza e chiarezza.

Continua la compravendita in parlamento, la scuola fa acqua da tutte le parti, le imprese chiudono e lasciano i lavoratori col culo per terra. Diciamolo a Veltroni, Bersani e a tutti gli altri

Mariano



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit