Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

Quanto investe il treno piemontese?.


 
Mariano Turigliatto è il primo firmatario dell'interrogazione presentata venerdì scorso alla presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso, che intende saperne di più su quali sono gli stanziamenti della Regione Piemonte riguardo il servizio pubblico locale ferroviario (in termini assoluti e in percentuale di bilancio) per gli anni 2008, 2009, 2010. Altra richiesta è quella di conoscere quali sono le modalità di gara della Regione Piemonte per l’assegnazione del servizio pubblico locale ferroviario e se sono state contemplate preventivamente misure alternative sul modello delle regioni Veneto ed Emilia Romagna.
A ispirare l'interrogazione è stato l'articolo pubblicato lunedì 23 marzo sull'inserto "Affari & Finanza" de "La Repubblica". A firma di Paola Jadeluca e col titolo "Vagoni polacchi e svizzeri, rivoluzione tra i pendolari", articolo che ricorda come la normativa in vigore dal 1997 attribuisca alle regioni il compito di svolgere le operazioni inerenti il servizio di trasporto pubblico locale ferroviario.
Ma se la Regione Piemonte ha da sempre espresso il suo impegno per una piena funzionalità del servizo di trasporto pubblico locale ferroviario, la nostra regione risluta assente quando l'articolo confronta gli stanziamenti in bilancio di chi più investe nel settore ferroviario e indica modalità innovative per la stipula di contratti di servizio pubblico per abbattere i costi. Da qui l'interrogazione di Turigliatto che punta a capirne di più su un argomento che interessa migliaia di persone.
 
 



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit