Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

La Nota sul Consiglio Regionale.

Anteprima

 

di Patrizio Brusasco

 

L'ultima seduta del Consiglio regionale del Piemonte ha visto l'approvazione del Testo Unico per l'Artigianato in Piemonte: un articolato importante perché ridisegna il comparto artigiano attribuendogli il giusto valore e parallelamente le giuste riforme per svilupparlo.

L'Aula consiliare ha dunque votato positivamente il nuovo articolato predisposto dall'assessore regionale Paolo Peveraro, vice presidente della giunta regionale, con la convergenza di maggiorana e opposizione. 

"In questo momento di crisi per il Piemonte e più in generale per l'economia mondiale - ha dichiarato l'Assessore Peveraro - il Testo Unico potrà fornire un ulteriore strumento per fronteggiare le dificoltà congiunturali, aggiungendosi alle misure straordinarie messe in campo dalla Regione, tra cui anche lo stanziamento di 70 milioni di euro a favore del sistema dei Confidi con l'obiettivo di facilitare l'accessibilità al credito per le imprese artigiane".

Tra le novità introdotte dal novellato, la comunicazione unica per l'iscrizione all'Albo delle imprese artigiane, la realizzazione di sistemi di monitoraggio quantitativo e qualitativo degli interventi attuati dalla Regione con l'obiettivo di verificare l'efficacia delle politiche; inoltre, maggiore enfasi all'Eccellenza artigiana con i marchi "Eccellenza artigiana" e "Maestro artigiano"; agevolazioni e servizi che puntano sull'innovazione, ricerca e qualificazione produttiva e organizzativa; acceso al credito e rafforzamento del sistema di garanzia e controgaranzia, qualità e certificazione di processo e prodotto, sviluppo dell'associazionismo economico  e della cooperazione tra imprese.

Infine, sviluppo delle imprese artigiane a conduzione femminile e giovanile, valorizzazione e tutela dell'artigianato artistico e tipico di qualità, formazione e aggiornamento tecnico-professionale degli imprenditori e dei lavoratori, consolidamento della presenza dell'artigianto sui mercati nazionali ed esteri, progettazione e realizzazione di marchi di qualità e origine; nascita di nuove imprese, agevolazione del trasferimento d'impresa e del passaggio generazionale...insomma un articolato decisamente innovativo ed esaustivo che funge da propulsore al comparto artigiano piemontese.

 



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit