Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

La Nota sul Consiglio Regionale.

 

Anteprima

di Patrizio Brusasco

La seduta  del Consiglio di oggi ha dato ampio spazio al cosiddetto Lodo Alfano, come qualcuno ha sottolineato il "dolo" Alfano, che garantirebbe l'immunità alle quattro più alte cariche dello Stato, il presidente della Repubblica, il presidente del Consiglio e i presidenti delle due Camere parlamentari.

Il referente dell'Idv, all'interno della maggioranza consiliare, ha presentato infatti la "Proposta di referendum abrogativo sulla Legge 124/2008, Proposta di deliberazione del Consiglio n. 410. In pratica con la presente si cerca di abrogare il suddetto Lodo Alfano perseguendo la via referendaria attraverso la deliberazione di 5 Consigli regionali (in sostituzione della più tradizionale raccolta di 500mila firme di cittadini).

Mariano Turigliatto ha accordato la sua adesione alla proposta consiliare n. 410 motivandola con le seguenti argomentazioni: in primis, ha puntato il dito contro la forzatura legislativa e istituzionale di tale provvedimento; poi ha ribadito come in Italia, purtroppo, si sia ormai abituati a riforme "spezzatino", maturate per interessi personalistici o di parte; infine, ha auspicato l'introduzione di vere riforme strutturali, che prevedano il ricorso al dialogo tra le parti e che non procedano, come spesso accade, a colpi di maggioranza, soprattutto su tematiche di rilevanza costituzionale che non attengono alla realizzazione del programma di governo presentato prima delle elezioni politiche.

Alla levata di scudi della maggioranza che ha invocato uno Stato di diritto, e dunque l'uguaglianza di tutti i cittadini nei confronti della giustizia, ha risposto l'opposizione mettendo in risalto come l'immunità delle 4 più alte cariche dello Stato riguardi esclusivamente il periodo del loro mandato elettorale, senza peraltro la sussistenza di pericoli prescrittivi dei presunti reati loro imputati, dichiarandosi altresì dispiaciuta per non aver discusso nel corso della seduta consiliare dei problemi legati all'occupazione in Piemonte, tema certamente più vicino alle istanze dei cittadini piemontesi.

 

 

 



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit