Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

Solidarietà a Marco Travaglio.

Mariano ha scritto un comunicato pubblico in merito agli eventi televisivi che hanno visto Travaglio protagonista durante la trasmissione "Che tempo che fa" del 10 maggio 2008. Lo pubblichiamo di seguito.

  

Torino, 13 maggio 2008

Desidero esprimere la mia solidarietà a Marco Travaglio anche a nome dei rappresentanti della società civile a me vicini. I concetti espressi nella conversazione con Fabio Fazio in televisione non dicono niente di nuovo rispetto a quanto il giornalista ha affermato e scritto finora. Ciò che cambia è il contesto, la prima serata sul canale nazionale, e la forma, parole forti, al limite dell’offesa.

Tra le mie perplessità sul caso specifico risiede l’idea che il riferimento al "contraddittorio" a cui molti soggetti politici si sono appellati non sia tecnicamente corretto: se il problema è la modalità aggressiva, ritengo che si sente offeso debba pretendere delle scuse. Riguardo ai concetti espressi, credo che il tanto invocato "contraddittorio" non appartenga alla modalità dell’informazione. Come prevedere i soggetti nominati dall’intervistato per poter convocare la parte in causa in tempo reale? Inoltre un fatto documentato è incontestabile. Si può piuttosto non trovarlo pertinente. Per questo esiste il diritto di replica, che non può essere che conseguente.

Al di là dei giudizi e delle valutazioni sul caso specifico, mi sembra importante per le voci che rappresento sottolineare e salvaguardare l’importante e serio lavoro che il giornalista svolge da anni. Sarebbe un errore enorme sacrificare tutto il percorso di ricerca e diffusione informativa, servizio di cui siamo enormemente grati a Travaglio. Se così fosse prenderebbe forma in modo consistente l’idea che quanto si scrive sui libri, sui giornali e si dice dopo le dieci di sera non conti. Se così fosse, bisognerebbe ammettere che gli italiani non si informano adeguatamente. Se così fosse, sarebbe facile pilotare l’informazione.

Mariano Turigliatto

SCARICA IL DOCUMENTO

 



Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit