Seguimi su Twitter | Facebook | Scrivimi una E-Mail | Iscriviti al Feed RSS

CONSIGLIO REGIONALE STRAORDINARIO PER LA THYSSENKRUPP.

Di Patrizio Brusasco

Ieri pomeriggio si è svolto un Consiglio regionale straordinario a seguito dell'ennesima tragedia sul lavoro, che ha toccato questa volta la Thyssenkrupp di corso Regina Margherita a Torino, dove hanno perso la vita, in modo straziante, 4 operai, e altre 3 persone stanno lottando tra la vita e la morte.

Preso atto dell'emergenza conclamata della sicurezza sul lavoro, a fronte dei  troppi incidenti, alcuni mortali, che hanno colpito la nostra regione, il Consiglio regionale piemontese ha approvato al fulmicotone una legge speciale che ha istituito un fondo di solidarietà per aiutare i famigliari delle vittime degli incidenti sul lavoro.

Su tale doveroso provvedimento si è trovato l'accordo di tutte le forze politiche che lo hanno votato all'unanimità, garantendo uno stanziamento di un milione di euro a partire dal 2008, ma la somma potrà essere erogata in relazione a tutti gli incidenti sul lavoro avvenuti a partire dal 1 gennaio 2007.

La discussione della legge e il voto finale sono stati preceduti da un minuto di silenzio in segno di cordoglio per le vittime, mentre il provvedimento è stato illustrato, per la maggioranza e per l'opposizione, dai consiglieri Rocco Larizza (Pd) e Mariangela Cotto (Fi). "Il documento, un'anticipazione della legge sul lavoro attualmente in discussione, - ha dichiarato  Larizza - non è sufficiente ad affrontare un problema così complesso, ma è comunque importante per il suo contenuto e per la tempestività con cui è stato approvato. Quello che è accaduto ha dimostrato che anche nella moderna Torino si è riaperta una questione operaia che non ha ancora trovato una soluzione. Questa è una prima parziale risposta cui seguirà, è il nostro impegno, una legislazione regionale più organica ed efficace. Su questo tema - ha chiosato il consigliere del Pd - è però necessaria una svolta, che deve coinvolgere i sindacati, le forze politiche, le istituzioni e anche gli organi di informazione."

La relatrice di minoranza, la consigliera Cotto, ha così aggiunto: "Da sempre la Regione interviene con iniziative di solidarietà per cercare di non lasciare soli i famigliari delle persone decedute a seguito di incidenti. Lo spirito di questa legge però è quello di tutelare le famiglie coinvolte in queste tragedie in modo continuativo e non sporadico...Oltre al sostegno alle famiglie - ha concluso - è necessario trovare una strada comune che possa prevenire tali tragedie".

 




Mariano Turigliatto © 2010 | www.marianoturigliatto.it | Powered by OneBit